Expo 2015: voce alle donne sui temi dell’alimentazione e dei diritti

WE-Women for Expo è progetto nato in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, costituito da un network di donne proveniente da tutto il mondo che si esprimono e agiscono insieme sui temi del nutrimento e della sostenibilità.

Presentato il 4 ottobre 2013  dal Presidente Onorario – Emma Bonino, con l’obiettivo di raggiungere e coinvolgere il maggior numero possibile di donne in tutto il mondo invitandole a esprimersi sul tema della sostenibilità alimentare  e sul ruolo fondamentale della donna all’interno del dibattito più ampio della sviluppo sostenibile in vista del Expo 2015.

foto: Emma Bonino con l'attivista ed ambientalista indiana, Vandance Shiva, durante l'incontro "WE-Women for Expo" Expo Milano 2015 al Lingotto, Torino, 4 Ottobre 2013

foto: Emma Bonino con l’attivista ed ambientalista indiana, Vandance Shiva, durante l’incontro “WE-Women for Expo” Expo Milano 2015 al Lingotto, Torino, 4 Ottobre 2013

Il mondo a tavola

Il progetto, ha coinvolto, artiste, scienziate, aderenti a Ong e Associazioni, impegnate sul tema della nutrizione, che sono state invitate  a partecipare al progetto, proponendo la propria “Ricetta per la vita”. Attingendo da ricordi, esperienze personali, familiari, hanno condiviso con WE-Women for Expo la loro ricetta e la loro idea per promuovere un nuovo equilibrio tra nutrimento e sostenibilità.

Le ricette raccolte verrano proposte in occasione dell’evento “Il mondo a tavola” che si terrà il 1° maggio 2015, giorno dell’inaugurazione di Expo.

Women-for-Expo

Ecco le parole di Diana Bracco, Commissario generale del Padiglione Italia Expo 2015:

“Feeding the Planet, Energy for Life è un tema che nella sua declinazione più profonda è strettamente legato alle donne. C’è una familiarità naturale con il nutrire, il prendersi cura e il fornire energia alla vita che inevitabilmente renderà le donne protagoniste dell’Expo 2015. La donne infatti sono responsabili da sempre dell’attenzione e della solidarietà nei confronti della propria famiglia ma anche nel genere umano nel suo complesso. La dimensione femminile inoltre sembra oggi la più adeguata per affrontare le nuove sfide globali, a iniziare dalla necessità di abbracciare uno sviluppo pienamente sostenibile. Le donne sono oramai le protagoniste di un vero cambiamento di paradigma, passando da un modello di mero sfruttamento delle risorse a un atteggiamento “protettivo” nei confronti della Terra. Infine, da un punto di vista economico e socio-politico, le donne si dimostrano uno straordinario motore di cambiamento in ogni parte del mondo.”

La carta delle donne

Tra le iniziative che versano messe in atto durante l’expo 2015 ci sarà anche la Carta delle donne,un documento che conterrà suggerimenti, azioni, appelli da intraprendere per cercare di mettere fine alla disuguaglianza fra chi ha troppo cibo e chi non ne ha abbastanza. La Carta sarà firmata dai visitatori di Expo e verrà poi consegnata alle Nazioni Unite.

One comment on «Expo 2015: voce alle donne sui temi dell’alimentazione e dei diritti»

Lascia un commento

Your email address will not be published. *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>