Il futuro dell’Africa è donna: Samia Nkrumah, ritorno in Ghana

index

Samia Nkrumah

Ha ereditato da suo padre, Kwane Nkrumah, lo spirito di giustizia che il Presidente, anche chiamato “l’eroe dell’indipendenza” voleva per il suo Paese, il Ghana. Samia Nkrumah, 54 anni, ha sposato un italiano e per molti anni ha vissuto lontano da casa, ma per difendere quegli ideali che hanno portato il suo adorato padre a perdere la vita, è tornata in Ghana diventando leader del primo partito diretto da una donna nel Paese, il Convention People’s Party. Durante una intervista a Milano, rilasciata in occasione del conferimento del premio International Gran Prix Advertising Strategy, giunto alla ventisettesima edizione, vinto per il successo ottenuto dalla associazione non profit Kwame Nkrumah Pan-African Centre, che presiede, la donna si racconta parlando della sua Africa e delle donne. Con un angelo nel cuore

saluto al Presidente

saluto al Presidente

Il padre di Samia rischiò molte volte di venire ucciso, anche prima del colpo di Stato, proprio per le sue idee democratiche ed innovative. Il giorno in cui morì lei era soltanto una bambina, ma ricorda bene la tensione e la paura quando, con la madre ed il fratello, udì provenire da sotto casa i colpi di arma da fuoco che lo portarono via per sempre. Un uomo eccezionale che le ha trasmesso la stessa forza di promuovere lo sviluppo del Paese. Per sostenere le idee paterne, ormai adulta e sposata, Samia ha fondato il Kwame Nkrumah Pan-African Centre, ad Accra, Capitale Ghanese. Tra i suoi prossimi obiettivi, anche la produzione di libri scritti dall’ex presidente e la costruzione di una biblioteca, il cui modellino in scala è stato di recente esposto al Maxxi di Roma. Presiede oggi il partito di suo padre con lo stesso impegno e con particolare attenzione al ruolo della donna nella società africana, sempre ancora troppo emarginata perchè, secondo la sua opinione, pur possedendo caratterische vincenti per l’economica del Paese, ancora non ha l’opportunità di emergere.   Con il microcredito si può

la vittoria

la vittoria

La donna ha dimostrato di essere un pilastro dell’economia del Ghana, sia per quanto riguarda l’agricoltura che per il commercio, per questo motivo Samia Kwame ha deciso di incentivare la nascita di piccole imprese tutte al femminile con progetti di microcredito. Il suo partito già molto ha fatto per la donna, garantendo la parità di retribuzione sul lavoro, ma ancora ritiene di non avere raggiunto la méta ambita della parità di genere ed in politica, grazie alla vastità di consensi, ancora molto potrà fare, senza mai perdere quel suo luminoso sorriso.

Lascia un commento

Your email address will not be published. *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>