Kenya: ancora troppi matrimoni precoci

0059 Etiopia Ph. maurizio@riccardi.tvEsiste una legge governativa in Kenya che vieta le unioni matrimoniali prima del diciottesimo anno d’età. Eppure questo ordinamento viene spesso aggirato anche in modo lecito dalle famiglie, adducendo motivazioni culturali o religiose, per cui ancora troppe sono le bambine che fin da piccole sono costrette ad un futuro programmato. Queste contraggono il matrimonio con un promesso sposo scelto per loro, che probabilmente neppure conoscono, e ciò avviene addirittura prima dei quattordici anni, almeno per il 26% della popolazione del Paese (vedi articolo “Matrimoni abusati”).

Dati che preoccupano

La situazione peggiora nei Paesi dove il Governo non tutela le minori promesse spose, in cui la percentuale sale oltre al 50%. E’ il caso di Mali, Chad, Mozambico, Madagascar, Guinea, Burkina Faso e alcuni altri.
Ci si preoccupa del destino di queste giovanissime ragazze costrette ad interrompere i loro studi e a cui, negli anni più importanti della loro crescita, viene sottratto il diritto di un corretto e completo sviluppo sociale, psicologico ed educativo.

Lascia un commento

Your email address will not be published. *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>