Siria: tremila banchi vuoti a scuola

scuola-Idlib-300x225L’emergenza della mancata istruzione va oltre i confini africani: la Siria registra negli ultimi quattro anni un brusco calo di scolarizzazione.  Dal 2011 il prolungarsi dei conflitti e delle tensioni interne ha provocato un milione di bambini rifugiati ed il numero è destinato ad aumentare. Questi abbandonano presto le scuole, per andare a lavorare o per sposarsi, ma il rischio peggiore consiste nel fatto che possano  aderire a gruppi estremisti, incluso l’Isis.

Su varie zone della Siria quali: A- Raqqa, Idlib, Aleppo, Deir Ezzour, Hama, Dara’a e Damasco rurale, nonché le più colpite da massacri e violenze, la situazione è tristemente drammatica, con un tasso di frequenza scolastica pari al 6% della popolazione. Accade quindi che una scuola su cinque, delle aree più colpite, è adibita a riparo per i rifugiati di guerra.

scuola-in-siria-60670Le scuole come luogo di occupazione

In quattro anni di violenze inaudite e veri e propri massacri circa tre milioni di bambini  sono stati defraudati della loro scuola, dei loro insegnanti, fuggiti a causa dell’occupazione, dello studio e quindi anche dell’opportunità di realizzare un futuro dignitoso.

Tra le cause dell’abbandono delle scuole non c’è soltanto la povertà, che spinge lo studente a lasciare gli studi per provvedere al sostentamento della famiglia. L’ostacolo è anche, e soprattutto, la distruzione e l’uso improprio delle strutture scolastiche, da parte dei gruppi estremisti. Molti  genitori lamentano di non avere altra scelta che tenerli a casa,  in quanto temono per l’incolumità dei loro figli, in una scuola non sicura, che potrebbe essere distrutta in qualsiasi momento.

160722638-b19ad25d-6796-403a-98fb-733ae0a303baUn allarme su scala mondiale

 Prima del conflitto il Paese godeva delle migliori statistiche sul tasso di scolarizzazione di tutto il Medio Oriente. Ad oggi la situazione dell’istruzione in Siria è ancor più drammatica rispetto addirittura all’Africa Sub-Sahariana. Dati allarmanti che devono preoccupare tutto il mondo e che richiedono urgentemente lo sforzo collettivo per rendere almeno le scuole un luogo sicuro dove i bambini, uomini di domani, possano usufruire di un giusto percorso formativo.

2 comments on «Siria: tremila banchi vuoti a scuola»

Lascia un commento

Your email address will not be published. *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>