Mamere, da orfana a laureata in infermieristica

Istruzione superiore e universitaria ad Aflao (Ghana) – Pr. n. 123

Il progetto è la prosecuzione di un altro, già precedentemente sostenuto, che ha permesso a sette ragazze di diverse età, di poter frequentare le scuole superiori malgrado la loro condizione disagiata. Di questo gruppo, ad oggi, soltanto quattro ragazze devono frequentare l’ultimo anno per potersi diplomare: due di loro, terminati gli studi, inizieranno a lavorare ed un’altra, Mamere, ha chiesto di poter continuare ed iscriversi all’Università.

La storia di Mamere è molto particolare: orfana di madre e abbandonata dal padre, avrebbe potuto essere una delle milioni di bambine africane che passano l’infanzia a trasportare acqua sulla testa e giovanissime restare incinte, risucchiate nel circolo vizioso della miseria e spreco di risorse umane. A scuola la giovane studentessa è stata sempre una delle migliori, ottenendo risultati brillanti che le hanno permesso di avere una preparazione tale da poter accedere all’università e frequentare l’ottimo corso triennale, a numero chiuso, per la laurea infermieristica dell’Università di Tamale, capitale della Regione del nord del Ghana, regione poverissima e con un divario profondo con la parte sud che è relativamente sviluppata.

Al termine dell’Università continuerà ad operare in quella zona dato la grave carenza di personale sanitario.