Istruzione scolastica per 50 giovani ragazze

Recupero sociale per 50 bambine di strada- ASMARA- P. 11

Il progetto ha l’obiettivo generale di togliere dalla strada cinquanta tra bambine e adolescenti, costrette all’accattonaggio e ai piccoli lavori tipici da strada (lustrascarpe, vendita di sigarette, vendita di fazzoletti ecc.) per inserirle in un programma scolastico della durata di tre anni.
Trentacinque di queste allieve, già adolescenti, frequentano oltre alla scuola, un corso supplementare di economia domestica sanitaria per prepararsi sia al mondo del lavoro che ad una futura vita familiare.
La vita in “strada” può portare alla marginalità e solitudine, insinuare comportamenti devianti, quali la conflittualità con i coetanei e con gli adulti, azioni illegali, piccola delinquenza, prostituzione fino ad arrivare a reati più gravi. Mancando un punto di riferimento educativo sia familiare che scolastico, la ricerca della propria identità vede come unico modello la “strada”.
Il percorso che porta al recupero delle ragazze non è facile, il sentirsi controllate e dover riconoscere una “autorità” superiore, ristabilendo orari, diritti e doveri sono elementi molto duri da superare e accettare.
Nonostante la ritrosia delle giovani ad ammettere il loro passato in strada, sono emersi numerosi elementi importanti in quanto si evidenzia che le ragazze, provenienti da situazioni drammatiche, sono riuscite a studiare ed apprendere anche nozioni che potranno essere loro di rilevante utilità.
Le cinquanta bambine e adolescenti selezionate hanno svolto, durante il primo anno, attività di doposcuola e attività ludiche, seguite dagli operatori del Gruppo Missioni Africa.