Formazione operatrici sanitarie e sostegno cure mediche per i bambini di Kinshasa

Formazione operatrici sanitarie e sostegno cure mediche per i bambini di Kinshasa  (Rep. Dem. Congo) – p.125

Tipologia: istruzione e salute
Destinatari: 50
Ong beneficiario: InSè Onlus

Alcuni anni fa nasceva in Congo, nella periferia di Kinshasa, un ospedale pediatrico destinato ad accogliere bimbi abbandonati e combattere il fenomeno dei “bambini stregoni” (Ndoki).

Gli Ndoki sono bambini di età compresa tra i cinque e i dieci anni che, ritenuti responsabili delle disgrazie familiari, vengono seviziati, mutilati e allontanati dalla comunità. Ad oggi l’ospedale ospita più di cinquecento bambini con problemi fisici e/o mentali. Intorno all’ospedale sono state costruite delle case che ospitano anche bambini o adolescenti sani, ma orfani o abbandonati.

Negli anni si è provveduto ad acquistare i terreni circostanti per destinarli alla coltivazione ed al pascolo così da provvedere all’autosostentamento dell’ospedale: il fine è di rendere autonoma l’intera struttura.

La Fondazione Rita Levi-Montalcini Onlus, supporta il progetto di sostegno fisioterapico ed educativo destinato a quaranta bambini sino ai dodici/tredici anni di età, con problemi fisici e/o mentali, che risiedono presso la “Casa Patrick”, una delle tante strutture d’accoglienza nate attorno all’ospedale di Kimbondo.

Il progetto, della durata di tre anni, ha una duplice finalità:avviare corsi di sostegno educativi a favore di circa dieci donne che operano nell’ospedale per educare e formare i bambini spesso emarginati dalla società o abbandonati dalle famiglie e avviare sedute fisioterapiche per migliorare la qualità di vita dei bambini affetti da patologie che ne limitano la deambulazione.

Tali corsi hanno lo scopo di accompagnare i bambini lungo il percorso di riabilitazione che, a vari gradi e a seconda dei singoli casi, porterebbe al recupero totale delle loro facoltà. Ciò facilita il progressivo inserimento nella società, l’acquisizione e formazione in piccole attività imprenditoriali nonchè i primi basilari strumenti di socializzazione.

Poter giocare e svolgere le normali attività psicofisiche è un’ambizione per ogni individuo. Fare il più semplice dei lavori non è purtroppo un diritto riconosciuto a tutti, per molti di questi bambini è un conquista da raggiungere con fatica.

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-LogoQR-code-logoGeoJSON-LogoGeoRSS-LogoWikitude-Logo
Kinshasa, Democratic Republic of the Congo

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Kinshasa, Democratic Republic of the Congo -4.331667, 15.313889