UN CONVITTO PER LE RAGAZZE TUAREG - Progetto in collaborazione con ÉCOLES DU SAHARA

L’Associazione Écoles du Sahara è nata con l’obiettivo di fornire un’istruzione adeguata sia ai ragazzi che agli adulti delle popolazioni che vivono in quella regione. L’istruzione rappresenta un problema molto grave in un paese caratterizzato da grandi differenze sociali e difficoltà logistiche. La popolazione è prevalentemente nomade, come i Tuareg, e per frequentare i corsi scolastici ha solo la possibilità di collegi privati o dell’ospitalità di parenti. Cosa che penalizza ulteriormente l’accesso delle ragazze alla formazione secondaria e superiore. Nell’antica società Tuareg proprio le donne, discendenti della mitica Tin Hinan fondatrice della loro civiltà, erano le depositarie della cultura! Il progetto si prefigge di realizzare una struttura convitto nella città di Agadez, dove si trovano le scuole medie e superiori statali, da adibire a centro di formazione per le ragazze dei villaggi del Niger. Il centro è dotato di una biblioteca e di postazioni internet per garantire alle alunne seminari di formazione integrativi al normale corso di studi. La Fondazione Rita Levi-Montalcini sostiene l’iniziativa, per diffondere e sensibilizzare al progetto un vasto pubblico, il 4 febbraio 2006 ha tenuto, in collaborazione con la Provincia di Perugia, un Convegno sulla cooperazione internazionale. All’iniziativa hanno partecipato le principali autorità locali, della Regione, della Provincia, del Comune e della istituzione scolastica. E’ stata messa in evidenza l’importanza dell’istruzione per superare le difficoltà delle donne africane che si vedono deprivate di tale diritto e quindi alla dignità personale e allo sviluppo. I molti giovani delle scuole superiori che hanno preso parte all’iniziativa hanno avuto modo di dialogare con la professoressa Montalcini, ricevendo ulteriori approfondimenti e riflessioni sulla cooperazione e sulla solidarietà internazionale. Tematiche queste volte a risolvere le grandi contraddizioni che affliggono il nostro tempo.